News

pontani e gregori immobiliare

Agevolazioni prima casa: quali sono i requisiti?

Pontani e Gregori Immobiliare: curiosità e informazioni

In questo articolo vogliamo spiegarvi quali sono le agevolazioni per chi acquista un immobile prima casa, visto che sono molte le persone che chiedono chiarimenti in merito.

Come molti di voi già sapranno, chi compra un immobile per adibirlo a sua prima abitazione, trasferendovi la residenza, ha diritto ad alcune agevolazioni fiscali. Quali sono i requisiti per ottenere tali benefici?

Prima di tutto è necessario che l’immobile non rientri nelle categorie catastali A1, A8, A9, cioè che non si tratti di un immobile di lusso. Dunque rientrano perfettamente tutte le altre categorie catastali come:

  • A/2
  • A/3
  • A/4
  • A/5
  • A/6
  • A/7
  • A/11

Per poter usufruire delle agevolazioni prima casa è fondamentale trasferire la propria residenza all’indirizzo dell’immobile acquistato. Il trasferimento deve essere fatto entro 18 mesi dalla data di acquisto. Se ciò non accade, si perderanno tutti i benefici acquisiti.

Si può avere diritto alle agevolazioni anche se l’immobile non si trova nello stesso comune di residenza, a patto che si trovi però nel luogo ove cui si svolge prevalentemente una qualche attività (lavoro, studio ecc).

Altro requisito fondamentale è quello di non essere proprietario di altro immobile che ha ottenuto agevolazioni prima casa. Questo vale anche per chi ha diritti di uso, abitazione, usufrutto, nuda proprietà. In tal caso, si può usufruire dell’agevolazione per il nuovo immobile se il precedente per cui si è usufruito ti tali benefici fiscali venga alienato entro un anno dall’atto di acquisto del nuovo immobile prima casa. Se non si rispetta tale limite di tempo si perderanno i benefici e si dovranno pagare interessi e una sanzione del 30%.

Ora che abbiamo capito quali sono i requisiti necessari, facciamo un po’ di chiarezza su quali sono le agevolazioni.

In caso di acquisto da privati si ha diritto a pagare un’imposta di registro pari al 2% e le imposte ipotecarie e catastali ammontano invece a 50€ ciascuna.

Se invece si acquista da imprese, si paga l’IVA al 4% mentre le imposte catastali, ipotecarie e di registro fisse a 200€.